Immagine

pelliccia di karakul

Sapete cos’è la pelliccia di astrakan?   

      

Sapete di cosa è fatta?

La pelliccia dell’agnello karakul, si può trovare in commercio con nomi di breitschwanz, astrakan o persiano però non tutti sanno come si ottiene.

L’astrakan è il manto di agnellini appena nati o che hanno solo alcuni giorni, o poche ore di vita.

E soprattutto, sapete che è fatta con i feti di agnello, strappati letteralmente dal grembo della madre.

Perchè questo abominio? Perchè la pelliccia degli agnelli appena nati è lucidissima e con una graziosissima arricciatura, che si modifica e perde valore se l’animale cresce di qualche giorno. La pelliccia dei feti (fino a 15 giorni prima della nascita) è leggera, luminosa è caratterizzata da un’ondulatura, che la rende preziosissima. Per conservare tutte queste particolari qualità del manto, gli agnelli vengono macellati e scorticati piuttosto che semplicemente tosati (come avviene con le pecore per la lana) in modo da far restare integre le pelli.

Il risultato di un’accurata indagine effettuata dalla Humane Society of the United States (HSUS) sul commercio della pelliccia di agnello Karakul è dimostrativo delle dimensioni di questo fenomeno.
Ogni anno in Afganistan, Kazastan, Namibia, Sud Africa, Uzbekistan ed altri paesi dell’Asia centrale, si allevano e uccidono dai quattro ai cinque milioni di agnelli karakul.
Gli investigatori hanno documentato l’uccisione di trenta agnelli per confezionare un unico soprabito.
La pelliccia di feto è la più costosa, può superare i $25.000. Un cappotto confezionato con agnelli neonati vale da $5.000 a $12.000.

Avviso – Il video potrebbe turbare la sensibilità in soggetti emotivi

fonte: laverabestia.org

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *