Immagine

perchè associarsi ad una associazione

Spesso capita leggere o ascoltare attivisti alimalisti dire di non essere associati a nessuna associazione perchè vogliono essere liberi, non vogliono compromessi con questa o quella associazione.

Cosa è un’associazione:
Nel diritto, un’associazione è un ente costituito da un insieme di persone fisiche o giuridiche (gli associati) legate dal perseguimento di uno scopo comune.

Perchè esiste un’associazione:
unisce un certo numero di soci per raggiungere lo scopo prefissato e più l’associazione è grande più ha il potere di contrattazione o di lotta con le istituzioni per la difesa degli animali ed aumenta la forza di operatività sul territorio.

Vantaggi di rimanere non associati:
non si è costretti a render conto a nessuno ma ci si trova lo stesso a discutere con altri sulle proprie scelte, non ci si deve confrontare con altri ma poi devi rivolgerti ad altri per aiuti, si prendono decisioni proprie ma se ne pagano le conseguenze di prima persona senza essere tutelato da nessuno per cui tutti i vantaggi diventano svantaggi.

Ma poi da soli non si riesce ad organizzare manifestazioni o proteste come si vorrebbero, le istituzioni non ti prendono in considerazione, la possibilità di azione è limitata.

Cosa hanno fatto le grandi associazioni? Vedi Peta quante lotte ha vinto, vedi Enpa, Lipu,  Oipa, Sea Shepherd, Greenpeace, e tante altre associazioni ( che ci piacciano o meno) che grazie ai grandi numeri sono riuscite ad avere vittorie nel campo animalista.

Quindi i cani sciolti o le divisioni tra gli attivisti non fa altro che agevolare il nemico, i cacciatori, pescatori ed allevatori perchè non si riesce ad avere la forza necessaria per contrastarli.

Adesso non dico che vi dobbiate tutti associare ad Avi (sarebbe meraviglioso per tutti 😀 ) ma fatelo anche con altre, rendete forti le associazioni, e sarete forti anche voi.

tony

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *