Gravidanza Vegana, nessun rischio, solo terrorismo psicologico

Ogni tanto tornano alla carica, ricominciano con il loro terrorismo mediatico e psicologico per spaventare le future mamme che vogliono seguire uno stile di vita vegano anche durante la gravidanza cercando di convincerle a ritornare all’alimentazione animale con tutti i rischi alimentari che tale alimentazione comporta.
Oggi si sa che l’alimentazione vegana è la più naturale e sana ma le industrie zootecniche, vistesi danneggiate economicamente dalla ormai crescente richiesta di prodotti vegetali continuano con i loro attacchi subdoli manovrando medici saccenti per mettere paura a chi a fatto questa scelta.
in questi giorni ci stanno riprovando con la vitamina B12 affermando che negli ultimi 2 anni sono triplicati i casi di carenza della b12 ed 1 bambino su 4000 ne è carente ma sicuramente in cattiva fede non specificano che la carenza di b12 si può verificare anche nelle persone che si nutrono di animali e loro prodotti. Infatti confermando che la carenza di b12 può creare dei danni ma non è una prerogativa dell’alimentazione vegana ma di un deficit di assimilazione e chi riscontra questa anomalia, vegan o mangia animali che sia, deve assimilarla tramite integratori.
Sappiamo tutti che la vitamina b12 è prodotta dai batteri sulle piante e gli animali che se ne nutrono la incamerano ma gli animali che vivono nelle stalle sviluppano una carenza di questa vitamina quindi deve essere fornita con integratori. Questi integratori di b12 non necessitano di proteine animali ma viene prodotta da quei stessi batteri che vivono in natura,  coltivati su un substrato a base di carboidrati. Quindi se una persona avesse carenza di b12, perché dovrebbe assumerla dagli animali che insieme alla b12 vengono imbottiti di ormoni ed antibiotici anziché assumerla direttamente da pastiglie “pulite”?
Fortunatamente oggi le persone sono più informate o possono facilmente trovare informazioni a riguardo e non farsi imbrogliare da un sistema che cerca solo il guadagno a discapito della salute delle persone, della vita degli animali e della salvaguardia dell’ambiente.

tony curcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *