Monthly Archives: settembre 2019

75 MILIONI DI VEGANI E VEGETARIANI IN EUROPA

The Meat Atlas – co-pubblicato da Friends of the Earth – ha rivelato nel 2014 che fino al 10% degli europei segue una dieta vegana o vegetariana. Questo numero è quasi certamente cresciuto.

Negli ultimi anni, il movimento vegano è esploso mentre le persone stanno diventando consapevoli delle questioni sanitarie, ambientali ed etiche legate al consumo di latticini, carne e uova. Molte persone hanno deciso di eliminarle del tutto.

Secondo uno studio del 2014 – citato in ” The Meat Atlas ” , un libro co-pubblicato da Friends of the Earth senza fini di lucro ambientale – fino al 10% degli europei segue una dieta vegetariana o vegana. Per tradurlo in numeri, si stima che circa 75 milioni di europei stiano seguendo una dieta a base vegetale o prevalentemente vegetale.

Solo nel Regno Unito, il numero di persone che seguono una dieta vegana è aumentato del 700% tra il 2016 e il 2018, secondo uno studio di Comparethemarket. I ricercatori hanno anche rivelato che circa il 14% della popolazione del Regno Unito è vegetariana.

Il Regno Unito non è solo. La Francia ha anche assistito a un boom della crescita. Le vendite di cibi vegani e vegetariani sono aumentate del 24% tra il 2018 e il 2019. L’anno scorso, uno studio ha rivelato che il 30% dei  millenium svedesi mangiavano più alimenti a base vegetale per la salute e la sostenibilità. Anche il veganismo sta diventando sempre più popolare in Irlanda. Uno studio di aprile ha rivelato che quasi la metà degli irlandesi è pronta ad adottare una dieta vegana per motivi ambientali ed etici.

Per coloro che non sono pronti a abbandonare del tutto i prodotti animali, anche i salutisti sono in aumento. Secondo uno studio di questo mese, oltre due milioni e mezzo di svizzeri stanno riducendo il consumo di carne.

Swissveg – la risorsa vegetariana e vegana che ha condotto lo studio – ha anche concluso che quasi un quarto di milione di persone nel paese stavano seguendo una dieta vegana, principalmente per motivi di benessere degli animali, ma anche per l’ambiente e la loro salute. La maggior parte di queste persone erano Millennial o Gen-Zers e la storia è simile in tutta Europa.

Uno studio di ThoughtWorks, condotto lo scorso anno, ha rivelato che il 20 percento dei Gen-Zer nel Regno Unito pensa che il pianeta sarà completamente privo di carne entro il 2030. “Ciò che è enfatico e un po ‘sorprendente, secondo la nostra ricerca, è quanto bene le persone può vedere cosa accadrà dopo ”, ha dichiarato Kevin Flynn, direttore della strategia di vendita al dettaglio di ThoughtWorks.

Anche nel nostro paese il mondo veg è in crescita.nel nostro paese. Nel complesso, il numero di vegetariani e vegani risulta essere a quota 7,3% (+0,2% rispetto al 2018, -0,3% rispetto al 2017, -0,7% rispetto al 2016, +1,4% rispetto al 2015, +0,2% rispetto al 2014). Nonostante il 5,4% degli intervistati si dichiari vegetariano (con un calo dello 0,8 rispetto al 2018), il numero dei vegani risulta essere aumentato di un punto percentuale: ad oggi, secondo Eurispes la popolazione vegana ricopre l’1,9% del totale.(2)

 

 

 

 

 

 

 

 

articolo di
Charlotte Pointing

Redattore senior, Regno Unito | Contattabile via charlotte @ livekindly.com
12 luglio 2019
fonte:
by tony

Costa riconfermato all’ambiente e Bellanova all’agricoltura, centinaio fuori

Di solito lasciamo la politica fuori dalla nostra associazione ma gli eventi non sono mai stati importanti per gli animali come oggi.

La notizia che ci rende felice è la riconferma del Ministro all’Ambiente Sergio Costa.
Ricordiamo con soddisfazione le posizioni prese per la salvaguardia dei lupi e degli orsi e le sue posizioni dure ed intransigenti verso i cacciatori. Una persona come lui potrebbe garantire i diritti degli animali ed avere a possibilità di difenderli da chi li vede solo come oggetti o disturbi della società.
Il Ministro aveva confermato che avrebbe sostenuto la Legge Delega sullo spettacolo n.175 del 2017 e che il Governo è al lavoro per dire come e da quando non utilizzare più gli animali nei circhi e negli altri spettacoli viaggianti. “Il 2019 sia l’anno della tutela degli animali”, aveva concluso. (2)

Ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova

Del neo Ministro Teresa Bellanova non abbiamo notizie in merito ma già il fatto che abbia sostituito gian marco centinaio della lega sia molto importante visto che diceva che “la caccia non deve essere vista come il nemico dell’ambiente, penso che i cacciatori siano i primi amici dell’ambiente, della tutela del paesaggio e delle aree agricole“(1).

Ministro della Salute Roberto Speranza

 

 

Il Ministro della salute Grillo è stata invece sostituita, un pò ci dispiace perchè sembrava sensibile al tema della vivisezione e si era interessata alla vicenda dei macachi di Parma, al suo posto arriva Roberto Speranza e noi abbiamo la speranza che anche lui si interessi della sorte dei macachi e che possa essere colui che metta fine alla barbaria della vivisezione.

Tony Curcio

 

(1) https://www.cacciapassione.com/varato-il-nuovo-governo-conte-bellanova-nuovo-ministro-dellagricoltura-costa-confermato-allambiente/
(2) https://www.lav.it/news/maltrattamento-dichiarazioni-costa