Raviolini alle erbe aromatiche

Raviolini alle erbe aromatiche

Ingredienti per 3 persone (50 raviolini circa):

300 gr semola di grano duro rimacinata fine

1/2 cucchiaino di curcuma

1 cucchiaio olio evo

acqua bollente q.b.

360 gr tofu al naturale

60 gr anacardi al naturale, non tostati né salati

1/2 cucchiaino sale fino

2 cucchiai lievito alimentare in scaglie

20 gr foglie di basilico

20 gr erba cipollina

20 gr foglie di prezzemolo

pepe, noce moscata

 

4-5 cucchiai olio evo

una decina di foglie di salvia

semi di papavero q.b.

 

Procedimento:

Su una spianatoia versiamo la farina a fontana, versiamo al centro l’olio e la curcuma, iniziamo ad amalgamare con una forchetta, aggiungendo poca acqua bollente alla volta, poi con le mani (stando attente a non bruciarci).

Continuiamo ad impastare e ad aggiungere acqua finché si crea un composto omogeneo e liscio, una volta ottenutolo lavoriamo la pasta per 10 minuti, poi formiamo un panetto, avvolgiamolo nella pellicola trasparente e lasciamolo riposare per almeno 30 minuti.

Intanto in un robot da cucina posizioniamo gli anacardi, il sale e il lievito alimentare. Frulliamo prima a velocità ridotta e poi sempre più velocemente, fino a ridurre tutto in polvere. Aggiungiamo il tofu spezzettato, il basilico, il prezzemolo e l’erba cipollina precedentemente tagliata pezzetti. Frulliamo ancora. Se notiamo che il composto è troppo sodo aggiungiamo un cucchiaio di acqua. Pepiamo e aggiungiamo noce moscata a piacere.

Riprendiamo il nostro impasto e cominciamo a tirare la sfoglia sino a raggiungere lo spessore di 2-3 mm. Dividiamola a metà con una linea immaginaria e disponiamo nella metà superiore piccole porzioni di ripieno prelevate con un cucchiaino, distanziate le une dalle altre di almeno un dito.

Concluso il ripieno pieghiamo la metà inferiore della sfoglia su quella superiore. Passiamo uun dito lungo tutti i bordi e tra le porzioni di impasto, in modo da togliere ogni bolla d’aria. Con un coltello affilato ritagliamo i nostri ravioli a forma quadrata, lasciando una cornice di impasto vuota attorno al ripieno. Sigilliamo bene i bordi premendo con le dita.

Versiamoli in acqua bollente salata e appena vengono a galla sono pronti. Scoliamoli con una schiumarola e posizioniamoli direttamente nella padella in cui avremo fatto scaldare per qualche minuto a fuoco dolce l’olio con le foglie di salvia. Facciamoli saltare delicatamente a fuoco vivace.

Impiattiamo ed aggiungiamo 1/2 cucchiaino di semi di papavero per ogni porzione.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *